venerdì 25 novembre 2022

ECCO IL POST FACEBOOK CHE HO SCRITTO PER LE COSE DI DOMANI

Domani comincia questo incontro di date forsennate qui tutte in centro di Genova.

26 e 27 ottobre mi metto nel pomeriggio, dalle 15, a fare l'Esistere non Basta in cui io neanche mi accorgo di quel che sta succedendo perché scrivo molto, scrivo costantemente e ogni tanto guardo fuori.
Faccio anche un sacco di errori, ovviamente, e spesso non è interessante quel che scrivo ma è come quella cosa che si dice sempre della ragione del viaggio, presente? che è viaggiare, la ragione, non il posto dove si deve andare. Giusto?
Poi il 29 novembre alle 18 mi butto in un intervento a Palazzo Ducale, è il quarto appuntamento del ciclo di conferenze "Il futuro alle spalle", leggerò una versione pressoché invariata degli appunti che ho preso durante i precedenti tre incontri.
Qui si prende le responsabilità Luisa Stagi (ma non solo!)
Poi il 2 dicembre alle 19 c'è l'appuntamento per me più delicato perché è la famosa Conferenza sulla conferenza, dove tutto si può sbagliare, dove tutto dev'essere sbagliato ma con il giusto gusto, insomma, e anche lì non vedo l'ora, parlo per circa un'ora.
Grazie a Fondazione Luzzati Teatro della Tosse, saremo nel foyer, dove si tengono le conferenze stampa e dove appunto poi c'è pure il bar.
Ecco, spero di non risultare troppo dilungato nel autoriferimento ma non ce la faccio a parlare, ad esempio, di Pillon - o chi per lui - non ce la faccio, a me sembra di farlo vincere sempre, Pillon - o chi per lui - quando parlo di lui - o chi per lui - anche quando lo maledico, devo proprio dirlo che lo maledico? e in effetti il Diario Involontario prova ad affrontare proprio questo tema qua, mi sa, il tema del parlare d'altro, della gloria del parlare d'altro e della gloria immensa del parlare del tutt'altro. Ecco.

sabato 19 novembre 2022

Un nuovo metodo per rendere conto del proprio operato sul web di oggigiorno - ESISTERE NON BASTA + CONFERENZA SULLA CONFERENZA

Esatto, sia l'Esistere non basta che la Conferenza sulla conferenza, li faccio ovviamente in due momenti diversi ma sono tutti e due uno molto vicino all'altro, due eventi che sono situazioni che sono esperimenti e a me piace proprio in questo senso andare a vedere cosa viene fuori, succede sempre qualcosa e abbiamo sempre modo di capire, di lasciarci affascinare da quel che succede, però sono contento di provare a vedere cosa ne viene fuori. Non vedo l'ora, e non nascondo nemmeno troppo che sono cose che faccio con e per me stesso, ma che sento il bisogno enorme di condividere, come l'esperimento in sé, il risultato di quel che viene fuori, dev'essere visto, io scrivo già spesso a casa da solo come un pazzo furibondo ma c'è una bella differenza tra il mettersi al mondo e mostrare un processo dal quale è difficile uscire, quella proiezione di idee di qualcosa che non ci si aspetterebbe mai, quella anche manipolazione, volendo, portata dal senso delle cose che si leggono o che vengono dette, l'altra volta poi a Palazzo Ducale si parlava di Clima di Futuro (era Paolo Jedlowski che lo diceva), e io penso che anche il clima di parola in qualche modo lo si può misurare cogliere trovare annusare per aria, chissà,
26 e 27 NOVEMBRE ESISTERE NON BASTA
2 DICEMBRE CONFERENZA SULLA CONFERENZA
NON STO SCHERZANSO

domenica 6 novembre 2022

TRASMISSIONE TELEVISIVA con MALGRADO LE MOSCHE per FERROVIE DEL MESSICO

Sono felice di fare questa cosa che è una trasmissione televisiva, una diretta dalla pagina facebook della rivista Malgrado le Mosche, sono felice perché il libro l'ho letto e sono tipo 800 pagine di libro che si leggono con un piacere una gioia una scorrevolezza quasi sospetta che ti dici, Sarà per caso uno di quei libri AVVINCENTI? No eh? Che da anni avevo deciso che i libri avvincenti erano letture a tempo perso, vuote, che niente avrebbero lasciato... avevo tortissimo, ovviamente, ma non ero stato nemmeno così fortunato da incontrare Ferrovie del Messico, di Gian Marco Griffi (che già aveva collaborato inviando qualche racconto a MLM e anzi, la cita pure a un certo punto nel romanzo, in mezzo alle altre centinaia, chissà, di citazione e riferimenti letterari altissimi e medi e fors'anche bassi, chissà). Edito da Laurana Editore, dicevo, lo dicevo? nella collana curata da Giulio Mozzi
Sono felice perché ultimamente sto facendo tante cose diverse e mi accorgo che quel che mi piace fare è, sempre nel mondo delle arti più o meno letterarie, quel che mi piace fare è tante cose diverse, e la trasmissione televisiva è un'altra di queste.

martedì 1 novembre 2022

Genova Voci alla Ribalta: Samuel Beckett, Nino Pedretti


Con grande piacere mi unisco all'associazione culturale Genova Voci, grazie all'invito di Alberto Nocerino, per portare, in un contesto di voci poliglotte, alcune tra le poesie che preferisco lette in lingua originale, di Samuel Beckett e di Nino Pedretti, in inglese/francese e romagnolo (romagnolo di Santarcangelo di Romagna).
Questa rassegna nasce dalla collaborazione tra Genova Voci e il Festival internazionale del Doppiaggio che si svolge tra Savona e Genova da un po' di anni, metto qui la locandina che riguarda l'evento in cui prenderò parte attiva



sabato 29 ottobre 2022

La rassegna ( , poet.- ) col Diario Involontario

Come si fa a non essere onorati?
Onorati è una parola che non mi piace, come orgoglioso o fiero, sono parole terribili, mi sembra siano parole facilmente portatrici di genocidi ma non è questo l'argomento scusate, sono qui per dire che sono felicissimo di essere - grazie al Diario Involontario, che sempre di più mi accorgo avere il suo senso - felicissimo di essere ospite di questa rassegna curata da , poet.- di Genova, al Circolo U.S. di San Bernardo, con lo zampino di appoggio laterale di Falso Demetrio Libreria insieme ad altri illustrissimi e piacevolissimi ospiti che segno qui tra le parole chiave.
Insomma, fino a qui si procede, fino a qui tutto bene


giovedì 20 ottobre 2022

Diario Involontario con Ivan Talarico nella casa della casa editrice Tic

Una cosa di cui sono sicuro è che vorrei non rendermi autorevole scrivendo ma sbagliare molto scrivendo e venire qui sui computer a scrivere senza accorgermene è questo quello che volevo fare dall'alto del mio diario involontario che andremo a presentare anche a Roma, ad esempio, nella casa della casa editrice, la Tic Edizioni, in libreria, in Via Bertani, in Trastevere, in Roma, lì sul bel lato di Piazza San Cosimato, che ci sono anche i giochi per i bambini piccolissimi ad esempio ma anche grandi e medi bambini pure comunque.

CON IVAN TALARICO PURE!
(chissà cosa diremo, ma diremo, ah se diremo...)

martedì 18 ottobre 2022

martedì 11 ottobre 2022

Dalla Signora dei Calzini

È vero ultimamente parlo solo del Diario Involontario è vero sì ma in questo caso è che son contentissimo per le parole di Alessandra Racca aka Signora dei calzini che nella sua newsletter (siete iscritt? fatelo!) ci racconta di come anche lei ci sia un po' - con piacere, si direbbe - inciampata dentro.
E poi la foto coi suoi occhiali di alta rappresentanza

mercoledì 5 ottobre 2022

DIARIO INVOLONTARIO - TIC EDIZIONI - 6 OTTOBRE - LIBRIDO - TRUOGOLI DI SANTA BRIGIDA - GENOVA

L'autore ha scritto il diario ma in forma involontaria. Per questo, per meglio rendersi conto di ciò che ha scritto, approfitterà dell'ospitalità della Librìdo per leggere ad alta voce pagina per pagina in modo da capire anche ad esempio quanto dura letto tutto in un colpo e sperando poi possa piacere a chi ad esempio passa di lì ascoltando ma anche ascoltando e pensando ad altro contemporaneamente.
Ciao, vengo qui a scrivere queste cose poi le riporterò anche di là, vengo a dirvi innanzitutto che è giusto posticipare di poco l'orario di inizio, quindi iniziamo alle 1730 ma anche poco dopo volendo, e poi volevo dirvi anche, e ci tengo a precisarlo, che la lettura di domani sarà un qualcosa veramente di inavvertito, quasi una cosa che uno entra e dice cos'è questo rumore? e sono io che sto leggendo, vediamo come funziona, tipo radiolina vorrei essere, un sottofondo amico che fa bene alla pelle e alla mente, volendo, e ogni tanto senti una parola e dici mi piace questa parola e dici questa parola me la porto a casa con anche un po' di dolcezza, volendo, ti dici, questa radiolina a forma di libro giallo dal quale escono fuori quelle espressioni azzardate...
non mi ricordo già più perché sono venuto qui a scrivere questo aggiornamento questo sottopost all'interno del post all'interno delll'evento facebook che poi si sa che ormai facebook vabbé,

Dino Buzzati - Il visitatore del mattino

martedì 27 settembre 2022

OPEN MIC SENZA MIC e MATTUTINO - Ai Giardini Luzzati, Con Irene Lamponi

Sarà in effetti interessante vedere come si può fare un open mic senza mic, senza corrente elettrica, tutto di corpo e voce senza amplificazione, in una parte dei giardini luzzati bellissima, tutta piena di fiori, chissà come va, per me va bene. 

In Book Pride Genova - MOLTITUDINI DI POESIE

Mi piace perché Genova Slam e poets. - (nelle vesti di Sara Sorrentino e Simone Biundo) rappresentano due modi diversi, forse, di fare e vivere poesia. Di certo un'occasione come una chiacchierata al BookPride potrebbe essere un buon modo per mescolare le carte e sovrapporre i propri punti di vista venendosi incontro e scontrandosi e capendo chissà poi cosa, dopo, dopo che si è parlato un po'.
Non vedo l'ora di sentire quel che diremo.