mercoledì 29 gennaio 2014

Daniil Charms + Teun Hocks

Cari Tamara Aleksandrovna,
Leonid Savel’evič, Jakov Semënovič e Valentina Efimovna.
Saluti da parte mia a Leonid Savel’evič, Valentina Efimovna e Jakov Semënovič.
Come va, Tamara Aleksandrovna, Valentina Efimovna, Leonid Savel’evič e Jakov Semënovič? Che fa di bello Valentina Efimovna? Non manchi, Tamara Aleksandrovna, di scrivermi come stanno Jakov Semënovič e Leonid Savel’evič.
Sento molto la Sua mancanza, Tamara Aleksandrovna, e anche di Valentina Efimovna, e di Leonid Savel’evič e di Jakov Semënovič. Leonid Savel’evič è ancora in villeggiatura o è già tornato? Se è tornato gli faccia i miei saluti. E anche a Valentina Efimovna, a Jakov Semënovič e a Tamara Aleksandrovna.
Vi ricordo sempre tutti così bene che a volte dubito di riuscire a dimenticarvi.
Valentina Efimovna mi sta davanti agli occhi come in carne e ossa, e anche Leonid Savel’evič come in carne e ossa. Jakov Semënovič è per me come un fratello e una sorella, e anche Lei è per me come una sorella, o al massimo una cugina. Leonid Savel’evič per me è come un cognato, e anche Valentina Efimovna è come se mi fosse parente.
Mi ricordo di Voi in ogni momento, ora dell’uno, ora dell’altro, e sempre in modo così vivo e nitido da far paura. Però non sogno mai nessuno di Voi, e me ne stupisco proprio. Perché se sognassi Leonid Savel’evič sarebbe una cosa, se invece sognassi Jakov Semënovič sarebbe già una cosa diversa. Non si può non convenirne. E anche se sognassi lei sarebbe diverso che se in sogno vi facessero vedere Valentina Efimovna. Ah, cos’è successo giorni fa! Figuratevi che dovevo andare non so dove e avevo preso in mano il cappello per mettermelo, e a un tratto vedo che il cappello non si capisce se è il mio o no, sembra proprio che non sia il mio. Perbacco, penso, che storia è mai questa? È mio o non è mio il cappello? E intanto provo a mettermelo lo stesso in testa. Mi metto il cappello e mi guardo allo specchio, mi sembra che il cappello sia il mio. Però penso: e se poi non è mio? Benché d’altra parte possa anche essere il mio. Be’, risultò che il cappello era davvero il mio. E, dal canto suo Vvedenskij, nuotando nel fiume, è andato a finire in una rete da pescatori e si è rattristato a tal punto che non appena è riuscito a liberarsi è andato subito a casa e si è messo a gracchiare. Mi scriva anche Lei di Voi tutti. Come sta Leonid Savel’evič, è in villeggiatura o è già tornato?
Daniil Charms
Kursk,
1° agosto 1932 
Teun Hocks

sabato 25 gennaio 2014

Paolo Zardi in viaggio


Compito dello scrittore non è occuparsi del treno né dei suoi passeggeri stanchi e macilenti né del paesaggio che scorre veloce nella direzione opposta, ma del minuscolo coriandolo di carta che si stacca dal biglietto appena vidimato e che nel giro di qualche decimo di secondo sparisce in una dimensione della quale nessuno ha conoscenza.

mercoledì 22 gennaio 2014

# SELF

Lo sapevate che è uscita #self?
Cos'è #self?
#self è una rivista digitale di racconti proveniente perlopiù dall'universo del self-publishing.
La fa Alberto Forni insieme ad altri self-publishers.
Non mi va di copiare e incollare tutto. Andate sul blog di Matteo B.Bianchi che c'è un'intervista.
Qui sotto potete sfogliare per benino.

martedì 21 gennaio 2014

C'è "uno" che mi copia gli status


Ieri ho scoperto "uno" che mi copia gli status: ho iniziato a scorrere il suo lavagno: sembrava di essere entrato nella casa di uno stalker tappezzata di tue foto, ma modificate col trattopen, sai le foto della regina, ma coi baffi. Si perché Lui modifica i miei status: nel mio sfogo antiUps, Lui se la prende coi rivali. Una scoperta graduale e inquietante e divertente, anche perché nn ricordo a memoria le cose dette o vomitate qui dentro: ma erano troppe e alcune pure boutade di cui poi un po' ti penti: stavo quasi per scrivergli, tipo che deve citarmi e tutte quelle stronzate da rissa virtuale: poi mi sono calmato e ho colto una associazione warholiana e un diritto a litografare i miei status, forse una grabde conquista : nn so se mi leggerà e non sono arrabbiato, anzi quasi ammirato per la sensazione di essere qualcosa per qualcuno che non conosco: questi sono i tempi moderni che le statue viventi non vogliono cogliere: siamo magma parole immagini realtà grandezza terrore miseria : è così bello essere vivi in questo momento

lunedì 20 gennaio 2014

Intervista a Busto Arsizio

Negli anni di esperienza di Casa Editrice Gigante, abbiamo già pubblicato diverse interviste e dobbiamo dire che le interviste sono qualcosa di bello da leggere, spesso, perché si entra in sintonia, diciamo così, si entra in empatia, diciamo così, sinergia, anche, insomma, queste cose.
E poi a un certo punto ci siamo detti:
ma l’abbiam mai fatta un’intervista a Busto Arsizio?
Abbiamo guardato il nostro archivio ed effettivamente abbiamo scoperto che no, niente Busto Arsizio.
Allora eravamo molto contenti e abbiamo subito cominciato prendendo l’elenco telefonico.
Abbiamo cercato Busto Arsizio.
Invano.
Busto Arsizio non è a Genova.
Allora poi è passato un nostro amico che ci ha visto un po’ disorientati e ci ha detto:
provate a Milano.
Siamo andati a Milano e c’era un elenco telefonico di Milano. L’abbiamo preso e l’abbiamo sfogliato constatandone subito le grosse dimensioni.
L’elenco di Milano è così grande, ci siamo detti, che è proprio probabile che Busto Arsizio sia a Milano. Ma niente, Busto Arsizio non è a Milano.
Allora poi è passato un nostro amico che ci ha visto un po’ disorientati e ci ha detto:
provate a Varese.
Siamo andati a Varese e c’era un elenco telefonico di Varese.
L’abbiamo preso e l’abbiamo sfogliato constatandone subito le piccole dimensioni.
L’elenco di Varese è così piccolo, ci siamo detti, che sarà facile trovare Busto Arsizio. Infatti l’abbiamo trovato e l’abbiamo subito chiamato usando il telefono cellulare della redazione.
Il numero dava occupato.
Andiamo a Busto Arsizio, ci siam detti, perché sappiamo che il mestiere del giornalista è un mestiere fatto di sacrifici, bisogna muoversi sul campo, bisogna avere il coraggio di affrontare le situazioni.
Siamo andati a Busto Arsizio.
Abbiamo fatto l’intervista a Busto Arsizio.

martedì 7 gennaio 2014

Poesie normali al Distrò di La Spezia insieme a Lo-Fi Comics e Mescaleros Crew

Al Distrò, a La Spezia, ci sarà la presentazione dell'ultimo progetto dei Lo-Fi Comics + Mescaleros CrewPresentano il Calendario della Via Crucis e son proprio curioso (c'è Gesù Cristo che deve andare a vomitare, si può quindi dedurre che il calendario è di quelli un po' dissacranti).
Poi dopo leggo le poesie normali.
Spero di risultare abbastanza accattivante e avvincente nello stesso istante.
Disegno di super Champa

sabato 4 gennaio 2014

Il 2017 sarà l'anno del 2014

Il 2017 sarà l'anno del 2014. 
In redazione festeggiamo il 2014 come l'anno del miglior 2017. 
Sarà l'anno in cui si faranno i migliori errori, perfetti errori di calendario, errori temporali azzeccati che nemmeno ancora ci immaginiamo.
Il 2014 sarà il miglior anno del 2017.
Il 2017, finalmente, sarà l'anno in cui guarderemo ai buoni propositi del 2014 in anticipo.
Sobillati dalla logica e dalla matematica applicata, andremo dal saggio per chiedergli di concederci un dito da puntare ogni volta che ci verrà voglia di guardare la luna. Ci prenderemo il suo dito e lo useremo per farci delle impronte digitali nuove con le quali tracciare i buoni propositi dell'anno passato circa tre anni fa.
I buoni propositi riguarderanno anche il bieco allacciarsi le scarpe. Miglioreremo il nostro allacciarci le scarpe. Ci allacceremo le scarpe senza guardare le scarpe bensì guardando il cielo ad occhi chiusi. E lo vedremo meglio, il cielo, mentre imprevedibili costellazioni ci guideranno nell'allacciarci le scarpe come mai avremo fatto prima.
La coerenza fuggirà spaventata sentendo le nostre sguaiate urla di fauci spalancate e affamate. L'irrazionalità sarà un'irrazionalità gentile, ben educata, financo disponibile nell'aiutarci a dissolvere i nostri problemi più banali, tipo il buon allacciarsi delle scarpe.
I nostri buoni propositi riguarderanno soprattutto la fantasia più irriverente e la sua inscatolazione.
Buoni anni tutti