lunedì 20 gennaio 2014

Intervista a Busto Arsizio

Negli anni di esperienza di Casa Editrice Gigante, abbiamo già pubblicato diverse interviste e dobbiamo dire che le interviste sono qualcosa di bello da leggere, spesso, perché si entra in sintonia, diciamo così, si entra in empatia, diciamo così, sinergia, anche, insomma, queste cose.
E poi a un certo punto ci siamo detti:
ma l’abbiam mai fatta un’intervista a Busto Arsizio?
Abbiamo guardato il nostro archivio ed effettivamente abbiamo scoperto che no, niente Busto Arsizio.
Allora eravamo molto contenti e abbiamo subito cominciato prendendo l’elenco telefonico.
Abbiamo cercato Busto Arsizio.
Invano.
Busto Arsizio non è a Genova.
Allora poi è passato un nostro amico che ci ha visto un po’ disorientati e ci ha detto:
provate a Milano.
Siamo andati a Milano e c’era un elenco telefonico di Milano. L’abbiamo preso e l’abbiamo sfogliato constatandone subito le grosse dimensioni.
L’elenco di Milano è così grande, ci siamo detti, che è proprio probabile che Busto Arsizio sia a Milano. Ma niente, Busto Arsizio non è a Milano.
Allora poi è passato un nostro amico che ci ha visto un po’ disorientati e ci ha detto:
provate a Varese.
Siamo andati a Varese e c’era un elenco telefonico di Varese.
L’abbiamo preso e l’abbiamo sfogliato constatandone subito le piccole dimensioni.
L’elenco di Varese è così piccolo, ci siamo detti, che sarà facile trovare Busto Arsizio. Infatti l’abbiamo trovato e l’abbiamo subito chiamato usando il telefono cellulare della redazione.
Il numero dava occupato.
Andiamo a Busto Arsizio, ci siam detti, perché sappiamo che il mestiere del giornalista è un mestiere fatto di sacrifici, bisogna muoversi sul campo, bisogna avere il coraggio di affrontare le situazioni.
Siamo andati a Busto Arsizio.
Abbiamo fatto l’intervista a Busto Arsizio.

2 commenti: